Settimana di campagna internazionale «PANGEA»: le autorità sequestrano 48 564 spedizioni con agenti terapeutici illegali in tutto il mondo

Calo tendenziale della quantità di medicamenti ordinati via Internet e importati illegalmente in Svizzera

19.03.2020

51 Stati hanno partecipato quest’anno alla settimana di campagna «PANGEA XIII» contro il traffico illecito di agenti terapeutici su Internet, coordinata dall’Interpol e da altre organizzazioni. Il numero di medicamenti illegali importati in Svizzera è in lieve diminuzione. Gli stimolanti per l’erezione rimangono i medicamenti sequestrati con maggiore frequenza. Le spedizioni provengono per oltre il 90% dall’India, ma vengono inviate da reti criminali principalmente attraverso paesi europei.

In Svizzera, l’Amministrazione federale delle dogane, Swissmedic, Antidoping Svizzera e il Dipartimento di salute pubblica del Principato del Liechtenstein hanno controllato, all’inizio di marzo 2020, oltre 700 spedizioni sospette. Queste autorità hanno sequestrato 184 spedizioni estere di compresse, capsule o flaconcini.

Gli stimolanti per l’erezione rappresentavano il 73,4% della merce sequestrata, seguiti da anabolizzanti, stupefacenti, antibiotici o antivirali e antiparassitari.

Spedizioni sequestrate Numero In percentuale
Stimolanti per l’erezione 135 73,4
Promotori di prestazioni (sostanze dopanti vietate) 14 7,6
Stupefacenti 14 7,6
Altri medicamenti soggetti all’obbligo di prescrizione 21 11,4
Totale 184  

Il numero di medicamenti ordinati via Internet e importati illegalmente in Svizzera ha subito un lieve calo. Swissmedic e l’Amministrazione federale delle dogane stimano che ogni anno vengano introdotte in Svizzera circa 35 000 spedizioni di medicamenti, mentre nel 2017 le stime parlavano di 40 000 spedizioni circa. Circa un terzo di queste è illegale, vale a dire che la quantità importata supera il fabbisogno mensile legalmente tollerato.

Oltre la metà (374) delle 707 spedizioni conteneva stimolanti per l’erezione. Più del 90% proveniva dall’India ed era gestita da commercianti criminali principalmente attraverso Polonia, Ucraina, Ungheria o Germania.

Operazione PANGEA: 13 anni di cooperazione internazionale contro il traffico illecito di agenti terapeutici su Internet

Quest’anno le autorità competenti hanno effettuato controlli su 326 379 spedizioni in tutto il mondo sequestrandone 48 564, per un valore di circa 13,5 milioni di franchi svizzeri. 2569 piattaforme online che offrivano agenti terapeutici illegali sono state chiuse.

Le offerte sui mercati online e attraverso i social media sono in continua espansione. Di conseguenza, anche le attività criminali su Internet sono in aumento. L’acquisto di preparati illeciti da fonti dubbie non solo è un rischio per la salute, ma è anche associato al pericolo di frodi, costituite dal mancato recapito della merce pagata. Un altro esempio sono i negozi online con immagine apparentemente affidabile che offrono integratori alimentari (p.es. presentati come «the ultimate muscle pill») per cifre astronomiche mediante un modello di abbonamento forzato, «spennando» letteralmente senza scrupoli i clienti. Ulteriori pericoli sono nascosti nelle e-mail promozionali per agenti terapeutici illegali che contengono malware.

Un totale di 51 Stati, insieme a Europol, all’Organizzazione mondiale delle dogane (OMD) e ai servizi internazionali di pagamento e consegna, hanno partecipato alla settimana di campagna «PANGEA XIII», coordinata dall’Interpol. L’Amministrazione federale delle dogane e Swissmedic sono coinvolte sin dall’inizio dell’operazione nel 2007. L’iniziativa contro il traffico di agenti terapeutici contraffatti e illegali su Internet ha anche lo scopo di sensibilizzare sui pericoli dell’acquisto online di agenti terapeutici e sostanze proibite.

Nel 2019, l’Interpol non ha condotto una settimana di campagna internazionale, perché l’operazione era diventata troppo prevedibile. Nell’ambito di «PANGEA XII», le autorità degli Stati partecipanti hanno valutato tutte le spedizioni sequestrate tra giugno 2018 e giugno 2019.

  • I medicamenti con un contenuto errato di principi attivi e i preparati con componenti pericolosi per la salute rappresentano un rischio incalcolabile per la salute.
  • Acquistate agenti terapeutici solo da farmacie online certificate e autorizzate o da farmacie, drogherie, medici od ospedali locali. Solo i preparati provenienti da canali di distribuzione controllati sono sicuri, efficaci e di buona qualità.
  • Gli agenti terapeutici pubblicizzati in offerte sconosciute, supportate da reti criminali, costituiscono un grande rischio per la salute che non è giustificato dal presunto risparmio sui costi.

Contatto

Swissmedic, Istituto svizzero per gli agenti terapeutici
Ufficio stampa

+41 58 462 02 76